Cerca nel sito

Avviso 3/2010/II scadenza

Alimentare i saperi

Fondimpresa è il più importante tra i Fondi interprofessionali, riceve il 47% dei versamenti annui complessivi effettuati delle aziende iscritte ai Fondi interprofessionali per la formazione continua e, con l’implementazione di un sistema efficiente e innovativo, finanzia la formazione secondo le esigenze di ogni singola azienda. Gli Avvisi di Fondimpresa vengono pubblicati a cadenze periodiche, per venire incontro alle esigenze di programmazione delle imprese e degli Enti di formazione. Generalmente si partecipa agli Avvisi presentando piani in forma aggregata, con un capofila.

ALIMENTARE I SAPERI è un piano formativo settoriale presentato sull’Avviso 3/2010 II scadenza del Conto di Sistema di Fondimpresa.

Il piano ALIMENTARE I SAPERI si rivolge a 75 imprese aderenti al fondo e appartenenti al settore agroalimentare, e coinvolge aziende situate in Piemonte, Liguria, Lazio, Campania e Sicilia.

I partners dell'Ats coinvolti nell'attuazione del progetto sono:

  • POLIEDRA Progetti Integrati (Capofila) - Piemonte;
  • CIVITA - Sicilia;
  • ASINI SI NASCE e…IO LO NAKKUI - Piemonte;
  • Fondazione METES – Lazio.

Sono poi coinvolti, in qualità di partner non facenti parte dell’ATS o di terzi delegati, ulteriori enti con i quali Poliedra collabora regolarmente come C.IA.C., APRO, Istituto Tecnico Agrario statale G. Dalmasso (Piemonte), FOSVI (Campania), AESSEFFE (Liguria).

Per ciò che concerne la dimensione delle aziende aderenti al presente piano, la prevalenza spetta alle piccole aziende (più di tre quarti hanno meno di 49 addetti e, tra queste, 8 sono micro-imprese con meno 10 dipendenti). Le medie aziende, con un numero di addetti compreso tra 50 e 249 unità, sono 14. Solo 3 aziende hanno un numero di addetti pari o superiore a 250.

Con tali aziende è stata effettuata una prima analisi della domanda formativa, con questionari semistrutturati. L’analisi dei questionari, nel corso della prima fase d’indagine, ha permesso di classificare la domanda espressa dai responsabili aziendali in modo da delineare un primo ventaglio di aree di interesse. Una volta individuati i macro-argomenti si è proceduto ad interviste approfondite con un campione di imprese al fine di affinare l’analisi e comprendere le reali problematiche all’origine di una specifica domanda. Le domanda di formazione comprende 134 corsi (per alcuni dei quali sono previste più edizioni o edizioni interaziendali), a fronte di una richiesta di 138 azioni formative. Relativamente a tali corsi, sono stati circoscritti in particolare otto specifici segmenti di domanda, riconducibili a problematiche riguardanti:

  • la sicurezza del lavoro (25 richieste);
  • la gestione contabile, economica e finanziaria delle aziende (5);
  • l'igiene e la sicurezza alimentare (47);
  • l'utilizzo di strumenti informatici (9);
  • la conoscenza delle lingue straniere, in particolare dell’inglese (11);
  • le competenze relative al marketing e alle vendita (13);
  • la gestione dei processi organizzativi e dei sistemi aziendali della qualità (13);
  • le competenze specificamente correlate ai processi di trasformazione (11).

L'ATS del piano, attraverso l’attenta costruzione degli interventi formativi sulla base della domanda espressa dalle aziende, intende sostenere le PMI della filiera agro-alimentare, in particolare quelle di minori dimensioni, nel rinforzare il proprio sistema di competenza interna attraverso un modello didattico che favorisce nei partecipanti un apprendimento attivo, motivato, critico e che sviluppa la capacità di imparare dall’esperienza, saldando così la formazione all’attività lavorativa.

Il punto di forza del modello didattico adottato dall’ATS, e messo a punto con il DISEF (Univ. Torino), consiste nell’offrire, monitorare e certificare una formazione ben lontana dall’approccio scolastico; infatti attraverso una formazione calata nella realtà aziendale, il progetto intende sostenere la capacità delle PMI e delle micro-imprese ad affrontare i mille problemi e situazioni complesse, generate da un momento globale particolarmente turbolento.

Tenuto conto della durata del progetto (13 mesi) è prevista la pubblicazione di 4 Newsletter che sono scaricabili da questa stessa pagina.

Per maggiori informazioni sul Conto di Sistema di Fondimpresa:
www.fondimpresa.it

Vai all'inizio della pagina