Cerca nel sito

Avviso 1/2015

Agricoltura e sviluppo

L’obiettivo generale del piano è quello di arricchire o aggiornare più profili professionali, sia nell’ambito del settore agricolo in senso stretto che in aziende di servizio all’agricoltura, al fine di favorire la crescita delle aziende in termini di competitività ed efficienza, di migliorare i processi interni, di tutelare e aumentare la qualità dei servizi erogati.

La domanda di formazione manifestata dalle aziende che aderiscono è orientata verso tre obiettivi generali di cambiamento: quelli del miglioramento della qualità dei servizi erogati, della crescita dell’efficienza interna, dell’incremento di alcune competenze di ordine tecnico, specificamente correlate ai processi lavorativi in atto.

Tutte le azioni formative proposte prefigurano un addetto all’agricoltura informato e competente circa la propria mansione e le relative tecniche di lavorazione, i rischi provenienti dai processi di lavoro, le procedure e le possibilità di miglioramento dei prodotti e dei servizi.

Per quanto riguarda le figure occupate nell’ambito dei servizi, l’attenzione è prevalentemente rivolta al potenziamento dei servizi stessi, attraverso il miglioramento delle competenze in campo relazionale e organizzativo.

Ognuna delle azioni formative intende perseguire specifici obiettivi di apprendimento ed è orientata all’acquisizione di competenze situate, immediatamente trasferibili al contesto lavorativo, in un’ottica di aggiornamento continuo.

I progetti complessivamente presenti nel piano sono otto. Di questi, tre hanno carattere interaziendale.

Quattro progetti – due dei quali interaziendali – sono finalizzati al miglioramento dei processi organizzativi e operativi interni alle aziende interessate. Tra queste ultime, cinque sono aziende di servizi all’agricoltura collegate alla CIA (CIPAAT, CIA, CIPAAT Centro D’istruzione Professionale Agricola, Asso Agricoltura Servizi S.r.l., Agricoltura Progresso), interessate a perseguire obiettivi di: introduzione di metodologie di project management e team building, e d’impiego di tecniche di gestione dei conflitti. Interessata al miglioramento dei processi interni è anche Confagricoltura di Asti, che propone, tra gli altri, un intervento formativo finalizzato a migliorare l’impiego dei sistemi informatici.

I partecipanti complessivi delle azioni formative finalizzate al miglioramento del funzionamento interno - attraverso cambiamenti organizzativi e procedurali o l’impiego più efficace dei sistemi informatici – sono complessivamente 29, appartenenti a sei diverse organizzazioni di produzione o servizi.

Tre progetti – uno dei quali di carattere interaziendale - sono finalizzati al miglioramento della comunicazione, sia per quanto riguarda le relazioni con i clienti (CIA, CIPAAT Centro D’ istruzione Professionale Agricola, Asso Agricoltura Servizi S.r.l., Agricoltura Progresso), sia le comunicazioni in senso lato (CIPAAT, Confagricoltura di Asti). Tali progetti coinvolgono complessivamente 20 partecipanti di sei diverse organizzazioni impegnate nell’erogazione di servizi di assistenza tecnica, professionale e amministrativa.

Infine, un progetto è dedicato al potenziamento delle competenze di parte del personale di Confagricoltura di Asti (6 unità) nell’ambito del marketing.

Il progetto prevede un’attività di diffusione e sensibilizzazione sulle tematiche proposte all’interno del piano attraverso la realizzazione di approfondimenti che sono scaricabili da questa pagina:

Vai all'inizio della pagina